Premiati da Trip Advisor ?

Alcuni giorni fa la nostra Locanda (Locanda della Biscia gestita sempre dalla nostra azienda) ha ricevuto la VETROFANIA di TRIPADVISOR, che vi alleghiamo al presente , come potete notare si comlimentano per il punteggio ricevuto , tutto bene direte Voi!! No proprio, da un po di tempo il servizio clienti del famoso portale americano (tripadvisor appunto) ci sta letteralmente bombardando di email per proporci abbonamenti e affiliazioni a pagamento per per migliorare la visibilità delle nostre locande affittacamere, e udite udite, ad ogni nostra risposta negativa… ZAC magicamente appaiono RECENSIONI NEGATIVE. Se non lo sapete sono in corso cause legali contro TRIPADVISOR in quanto CHIUNQUE senza fornire dati reali e senza provare di essere stato presso le strutture che va a recensionare puo’ esprimere il proprio parere verso la tale struttura turistica, e magicamente chi paga abbonamenti e affiliazioni non soffre di recensioni fasulle!! La rete è piena di casi quali ad esempio : Recensioni 5 stelle su TripAdvisor in cambio di… ciabatte

Click qui per scaricare la VETROFANIA

Avendo avuto tra i primi a ferrara l’ autorizzazione ad esercitare l’attività di affittacamere ed essendo aperti da piu di 12 anni a spanne crediamo di avere avuto piu di 20 mila clienti, chi abituale e chi no … ed è per questo che non crediamo assolutamente ai giudizi ( SOLTANTO 14 ) datici da TRIPADVISOR . Moltissimi clienti ci mandano mail per conoscenza mandate a tripadvisor in cui ci fanno i complimenti ma sistematicamente questi giudizi non vengono pubblicati. ( forse perchè non abbiamo aderito alla loro campagna affiliazione /tra l’altro costosissima ????) infatti ogni qualvolta ci viene richiesto di aderire alle loro campagne di affiliazione, ( noi non vogliamo essere vincolati a loro, ma liberi di proporre i nostri prodotti ) a nostra puntuale rifiuto interviene la pubblicazione di una ” fantasiosa e poliedrica ” recensione negativa ” come per magia” che ci fanno cosi retrocedere e altresi vanificano i nostri sforzi economici aziendali pubblicitari. è per questo che chiediamo a TUTTI voi di darci una mano per poter combattere questi soprusi l’importante che diate un giudizio !!! Come potete farlo ?? andate sul link che trovate ( www.tripadvisor.it ( questo link lo devi mettere tu sul sito ) e a quel punto cliccate sul marchio e cercate il triangolo verde con la scritta “SCRIVI UNA RECENSIONE ” dopo di che scrivete Quello che pensate date la vostra votazione e l’assegnazione dei pallini “ INOLTRE DOVETE SAPERE CHE: (comunicazione estratta dal sito di Legambente Turismo) Tripadvisor censurata dall’ASA (Advertising Standard Authority) autorità britannica di controllo sulla pubblicità – Anche il Tribunale di Parigi aveva emesso una condanna per “pratiche commerciali sleali e ingannevoli. Pubblicato il 10.02.2012 10:08 “L’ASA (Advertising Standard Authority) autorità britannica di controllo sulla pubblicità ha censurato Tripadvisor spiegando che “il portale di recensioni di viaggio non può affermare di offrire consigli affidabili formulati da viaggiatori reali”. La decisione segue di pochi mesi quella del Tribunale di Parigi che aveva condannato Tripadvisor per aver messo in atto pratiche commerciali sleali e ingannevoli. Viene quindi sanzionata la pratica di pubblicare giudizi, che può costituire uno strumento atto ad indirizzare i viaggiatori verso questo o quell’albergo e/o sconsigliarli dal prendere alloggio in esercizi concorrenti, senza un’assunzione di responsabilità tramite controlli sul posto. Federalberghi ha presentato alle forze politiche e al Governo italiano un pacchetto di proposte volte ad assicurare che il diritto di esercitare la libertà di manifestazione del pensiero garantito dalla nostra Costituzione non si trasformi nella licenza di offendere e vilipendere senza doverne rispondere. Né da notizia la federazione che – con altre associazioni aderenti ad HOTREC, l’Associazione Europea di Hotel, Ristoranti e Caffè – rilancia così la sua battaglia contro il portale Tripadvisor ribadendo la propria posizione. La stessa Federalberghi e le altre associazioni aderenti ad HOTREC hanno elaborato un codice di condotta per invitare i grandi portali turistici a garantire trasparenza delle informazioni.” L’autorità britannica di controllo sulla pubblicità (Advertising Standard Authority) ha censurato ufficialmente Tripadvisor dopo che i reclami sulle recensioni false e fuorvianti hanno raggiunto livelli epidemici, come riportato ieri dal Times. L’ASA ha rilevato che le recensioni possono essere pubblicate su Tripadvisor senza nessuna forma di ve­rifica e che false recensioni vengono pubblicate senza essere riconosciute. Secondo l’Autorità, Tripadvisor non può pertanto affermare di offrire consigli affidabili formulati da viaggiatori reali. Alcuni mesi or sono il Tribunale di Parigi aveva condannato sempre Tripadvisor per aver messo in atto pratiche commerciali sleali e ingannevoli. Inoltre in Germania la principale organizzazione indipendente per il controllo su prodotti e servizi (Stiftung Warentest) ha svolto un test sui principali portali (7 siti di recensione alberghiera e 6 siti di prenotazione), evidenziando come in quasi tutti i siti sia possibile pubblicare recensioni ingannevoli. La legislazione italiana non è adeguata ai tempi in quanto una recensione diffamatoria pochi minuti dopo essere stata pubblicata è visibile in rete da milioni di persone, senza che la parte lesa disponga di effettivi strumenti di tutela ed un grande Paese turistico come l’Italia non può permettersi il lusso di consentire che – grazie allo schermo dell’anonimato – i professionisti della denigrazione e dell’autocelebrazione elettronica continuino ad operare indisturbati. Federalberghi ha pertanto presentato alle forze politiche ed al Governo italiano un pacchetto di proposte volte ad assicurare che il diritto di esercitare la libertà di manifestazione del pensiero garantito dalla nostra Costituzione non si trasformi nella licenza di offendere e vilipendere senza doverne rispondere. Col medesimo obiettivo, a livello europeo, Federalberghi e le altre associazioni aderenti all’Hotrec (Hotel- Restaurant-Cafè in Europe) hanno elaborato un codice di condotta per invitare i grandi portali turistici ad assicurare la trasparenza delle informazioni.

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *